Al via i test del nuovo sistema di allarme pubblico in Regione Emilia­-Romagna. Possibile interessamento del territorio lombardo e in particolare delle province di Cremona, Lodi, Mantova e Pavia

Dettagli della notizia

Lunedì 1O luglio 2023 alle ore 12.00 i telefoni cellulari in Emilia-Romagna riceveranno un messaggio di test di IT-alert, il nuovo sistema di allarme pubblico nazionale, ancora in fase di sperimentazione, promosso dal Dipartimento di Protezione Civile.

Data:

07 Luglio 2023

Tempo di lettura:

Descrizione

Lunedì 1O luglio 2023 alle ore 12.00 i telefoni cellulari in Emilia-Romagna riceveranno un messaggio di test di IT-alert, il nuovo sistema di allarme pubblico nazionale, ancora in fase di sperimentazione, promosso dal Dipartimento di Protezione Civile.

Tutti i dispositivi agganciati a celle di telefonia mobile suoneranno contemporaneamente, emettendo un suono differente da quello tradizionale.
Questo sistema ha lo scopo di diffondere, ai telefoni cellulari presenti in una determinata area geografica, messaggi utili in caso di gravi emergenze, catastrofi imminenti o in corso.

IT-alert, in futuro, si affiancherà ai sistemi di allarme preesistenti anche a livello locale e sarà finalizzato, rispetto a un determinato evento avvenuto o imminente, a consentire la comunicazione e relativa diffusione rapida delle prime informazioni sulle possibili situazioni di pericolo, per incentivare l'utente ad una maggiore consapevolezza dei rischi e all'adozione di misure di prevenzione e salvaguardia.
Il messaggio verrà ricevuto da coloro i quali si troveranno nella zona interessata dall'emergenza o dall'evento calamitoso.

Il servizio IT-alert, come previsto dalla Direttiva UE 2018/1972 per i sistemi di allarme pubblico e dal Codice delle comunicazioni elettroniche italiano, sarà impiegato per le seguenti tipologie di rischio nel campo della Protezione Civile, previste al momento dalla Direttiva del 7 febbraio 2023:

  • Maremoto generato da un sisma;
  • Collasso di una grande diga;
  • Attività vulcanica, relativamente ai vulcani Vesuvio, Campi Flegrei, Vulcano e Stromboli;
  • Incidenti nucleari o situazione di emergenza radiologica;
  • Incidenti rilevanti in stabilimenti soggetti al decreto legislativo 26 giugno 2015, n. 105 (Direttiva Seveso);
  • Precipitazioni intense.

 

Per ricevere i messaggi IT-alert, anche quelli di test, non è necessario compiere alcuna azione, ma verrà chiesto agli utenti interessati di compilare un questionario utile ad implementare il sistema.
Uno dei limiti della tecnologia cell-broadcast utilizzata per mandare i messaggi IT-alert è l'impossibilità di sovrapporre perfettamente l'area che si stima come potenzialmente interessata dall'emergenza con l'area coperta dalle antenne degli operatori di telefonia che vengono utilizzate per l'invio dei messaggi.

Questo significa che ci potranno essere dispositivi presenti in zone fuori dalla regione di volta in volta interessata dai test che potrebbero ricevere un messaggio IT-alert e dispositivi in zone interessate che potrebbero non ricevere il messaggio. Entro la fine del 2023 verrà effettuato il test anche in regione Lombardia.

Per le ragioni sopra esposte, esiste la possibilità che i cittadini presenti sul territorio lombardo e in particolare nelle province di Cremona, Lodi, Mantova e Pavia confinanti con il territorio della regione Emilia-Romagna, ricevano il messaggio di test.
Per avere maggiori informazioni visitare il Sito Web.

Si chiede ai destinatari di questa comunicazione di darne massima diffusione.
La Sala Operativa di Protezione civile della Regione Lombardia è sempre disponibile per rispondere ad eventuali informazioni sul tema in oggetto, contattando il numero verde: 800.061.160.

L'occasione è gradita per ringraziare per la collaborazione prestata nell'ambito del sistema regionale di protezione civile e porgervi l'augurio di buon lavoro.

Cordiali saluti

Il Dirigente

Andrea Zaccone

 

 

Centro Funzionale - Unità Organizzativa Protezione Civile - Regione Lombardia
www.allertalom.regione.lombardia.it
www.regione.lombardia.it

Ultimo aggiornamento: 20/10/2023, 17:58

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.

Leggi di più sui cookie Informazioni sulla Privacy

Consenso fornito in data: id:

Informazioni sulla Privacy Leggi di più sui cookie
Tecnici Marketing Statistiche Preferenze Altro

Dettagli cookie presenti su questo sito web

Al momento non utilizziamo cookie del tipo: Preferenze, Statistiche, Marketing, Altro